Il Buono domiciliarità è un contributo mensile erogato dalla Regione Piemonte del valore di 600 euro, riconosciuto al massimo per 24 mensilità, spendibile per l’acquisto di servizi di assistenza familiare o di assistenza educativa nel caso di minori, a favore di persone non autosufficienti (anziani o disabili) residenti in Piemonte. 

La misura è finanziata dal Fondo Sociale Europeo Plus – programmazione 2021-2027. 

I destinatari

con i seguenti requisiti:

Per ricevere il “Buono Domiciliarità – Assistenza familiare” occorre che sia stato attivato un servizio di assistenza familiare con la stipula di:

oppure

oppure

Per l’erogazione del “Buono Domiciliarità – Assistenza educativa professionale” (rivolto esclusivamente a persone con disabilità minori di età al momento della presentazione della domanda) occorre che sia attivato un servizio di assistenza educativa con la stipula di 

oppure

Il contratto/incarico potrà essere stipulato/affidato, oltre che dal destinatario, anche da un familiare del destinatario o dal suo tutore/curatore/amministratore di sostegno.

Incompatibilità con altre misure

Risultano incompatibili con il Buono Domiciliarità:

Risultano compatibili con il Buono Domiciliarità:

Quando presentare la domanda

La finestra di presentazione delle domande si articola in 4 sportelli trimestrali, con le seguenti scadenze:

primo sportello: dal 1° febbraio 2023 al 30 aprile 2023 

secondo sportello: dal 1° maggio 2023 al 31 luglio 2023 

terzo sportello: dal 1° agosto 2023 al 31 ottobre 2023 

quarto sportello: dal 1° novembre 2023 al 31 gennaio 2024 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *